Ci sei Dio? Sono io, Jenna!

Dopo la separazione dei miei genitori ho passato molto tempo a giocare al gioco delle colpe e 9 volte su 10 l’onere della loro separazione ricadeva su di me. Mi ero sempre rifiutata di parlare della lettera ed ero consumata dal senso di colpa.. Così desideravo stare con chiunque e desideravo fare qualsiasi cosa mi aiutasse a non farmi sentire una cattiva persona. Anche mia madre cercava la redenzione e mentre la nostra relazione rimaneva su in terreno instabile lei aveva bisogno di essere tenuta per mano. In tutti i sensi. Lei non era capace di stare da sola. E non era capace di stare in pubblico. Per lo meno c’era un buon motivo per svegliarsi presto la domenica. 

HAI PERSO LA FEDE IN TE STESSA?

J: -Direi di sì.

STAI ATTRAVERSANDO UN MOMENTO DIFFICILE A CASA?

J: -Direi di sì.

TI SENTI GIUDICATA?

J: -Direi proprio di sì.

RICONNETTITI ALLA TUA FEDE CON IL RITIRO OTTIMISTA.

Ci sarei andata. Da quando casa mia non era più un paradiso ero aperta a nuove possibilità. Forse quello sarebbe stato un giorno meraviglioso. 

Lissa: -Pastore Dom? Lei è Jenna, è lei la ragazza per cui ho pregato, ricorda? La meretrice, quella che mi ha rubato il ragazzo!

Come non detto. Quello era il giorno del giudizio.

A quanto pare non ero l’unica ad aver perso fiducia in me stessa. Anche il mio stalker l’aveva persa… forse avevo bisogno di un qualche divino intervento.

Beh, anche se non ero convinta che la religione sfruttasse le debolezze nel mio vulnerabile stato non potevo correre il rischio. Dovevo trovare un altro modo per placare la mia anima e se non potevo appoggiarmi al signore mi sarei appoggiata a Jake.

Se Matty si era fissato su una nuova ragazza ero felice che Jake la considerasse idiota. Matty sfoderava i suoi vecchi trucchi e anche se non volevo conoscere i dettagli era bello sapere che non ero io.

Jake: -L’ha mollato la sera del ballo, capisci?

OK. D’accordo. Ero io. 

J: -E’ una bastarda, giusto.

E un’assassina di relazioni. Non avevo solo fatto separare i miei genitori, ma mi stavo anche avvicinando pericolosamente a porre termine a un’amicizia. Il giudizio di Jake aveva solo cementato maggiormente il mio primo istinto: ero una cattiva persona e avevo bisogno di redimermi. 

Il ritiro era quello di cui avevo bisogno per lavarmi la coscienza, le persone lì non erano giudici severi, e dal momento che ormai ero salita sull’autobus, c’erano serie possibilità che averi trovato conforto nell’abbraccio di una comunità di amorevoli.. 

Immagine

 

..cattivoni.

Clark: -Sai come si dice: quello che non ti uccide ti fortifica.

Immagine

 

Immagine

Non sapevo se mi dava più fastidio Lissa che scendeva nei particolari o sapere che era il mio ragazzo quello che si trovava fra le sue mani. 

Senza dubbio il cerchio solidale era catartico per coloro che erano disposti a rischiare tutto e per una volta era bello non essere sotto i riflettori. Invece di essere redenta mi stavano crocifiggendo, e non potevo aspettare tre giorni per la mia resurrezione. 

J: -Io adoro Satana! Adoro Satana! Io adoro…

Lissa: -Facciamo tutti degli errori. Ma Dio ci da l’opportunità grazie a questi di imparare. Perdonare le altre persone è la parte facile del processo. E’imparare a perdonare se stessi che è arduo. 

Era vero, Lissa era molto più saggia di quanto la gente pensasse. 

E come mia madre, in qualche modo anch’io mi ero evoluta. Mentre cercavo la soluzione da un potere supremo quello di cui avevo bisogno davvero era di assolvere me stessa. Per la prima volta dalla separazione dei miei non mi sentivo sola.

Nuovo commento.

Anonimo: Tu non sei sola, Jenna. Ci sono qui io.

Jenna Hamilton: Chi sei?

Anonimo: Non Dio.

 

Immagino che entrambi avessimo attraversato la crisi di coscienza. 

Immagine

 

Non stavo evolvendo solo io. Anche la mia relazione con Matty lo stava facendo. Avevo fiducia che io e Matty potessimo diventare amici… in un futuro molto distante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...